Eventi

Visite: 125

All’insegna della gioia e con entusiasmo alunni e docenti del nostro Istituto Comprensivo hanno ricordato e celebrato oggi, 20 novembre, la Convenzione dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza ratificata dall’ONU nel 1989.

In questo momento estremamente difficile a causa dei conflitti in diverse parti del mondo, l’Unicef Italia ha ritenuto dover dedicare una particolare attenzione alla promozione dell'Art. 38 della Convenzione " Ogni bambino e bambina ha diritto di essere protetto dalla guerra". 

Tutti gli alunni, dalla scuola dell'infanzia alla scuola secondaria di primo grado, sono stati sollecitati e indotti a riflettere sull’importanza della pace e sul diritto alla vita per tutti i bambini, in particolare per quelli che si trovano in zone di guerra.

Le filastrocche, le poesie e un breve dialogo curato dai ragazzini di quarta sono serviti a lanciare un messaggio ai presenti sui temi di riflessione trattati in classe.

I saluti degli ospiti intervenuti (la presidente provinciale UNICEF Daniela Savoia, il vicesindaco Stefania Arnesano, la vicaria Antonella Fiore, la presidente del C.I. Patrizia Spagnolo) hanno sottolineato l’importanza di educare alla pace sin da piccoli perché “La pace è possibile” laddove si ha cura e rispetto dei pensieri e delle scelte dell’altro, per imparare a gestire situazioni anche conflittuali in maniera costruttiva.

I canti e i cartelloni realizzati da tutti gli alunni dell’Istituto hanno rallegrato la manifestazione.

Un grazie a tutti i docenti fulcro della comunità educante, alle associazioni presenti sul territorio che hanno marciato insieme agli studenti dell'Istituto Comprensivo, ai genitori sempre presenti e propositivi, ai collaboratori scolastici attivi e disponibili, ai vigili urbani e alla protezione civile che hanno dato una mano per far sì che tutto si svolgesse in sicurezza.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Visite: 108

 

La gentilezza è un atteggiamento dell’animo talmente bello che da alcuni anni in tutto il mondo il 13 novembre viene celebrata con tante iniziative.


Partendo dai piccoli gesti quotidiani e coltivando i semi della gentilezza, ci si auspica di alimentare nelle nuove generazioni una coscienza dove l’altro, la società e l’ambiente, sono parte del proprio essere...perché la felicità nel donare gesti di gentilezza diventi un vero e proprio stile di vita, che coniuga la cortesia e l’amabilità al rispetto, alla generosità, all’accoglienza dell'altro.
Come più volte è stato ripetuto nei lavori che hanno coinvolto le nostre classi, la gentilezza può aiutare a costruire un mondo migliore e pacifico e a far crescere quel sentimento di empatia che è alla base del vivere civile.


Allora con parole dolci e piene di emozione i nostri alunni augurano una BUONA SETTIMANA DELLA GENTILEZZA A TUTTI ❣️

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Visite: 179

In occasione della 19° edizione della Festa dei lettori, gli allievi delle classi terze del nostro Istituto hanno incontrato l’illustratore e scrittore di fama internazionale Armin Greder, accompagnato da Paolo Cesari, traduttore per la Casa Editrice Orecchio Acerbo.

Hanno moderato l’incontro la nostra Dirigente scolastica Dott.ssa Maria Grazia Rongo e Sara Greco, rappresentante del Presidio del Libro di Terra d’Arneo.

Grande è stato l’entusiasmo nell’incontrare l’autore al termine del percorso di lettura svolto in classe. Dare un volto e una voce a chi li aveva emozionati con le sue storie, avere l’occasione di porgli tutte le domande che i suoi albi avevano stimolato è stata per i nostri giovani studenti un’esperienza significativa, che non dimenticheranno. E grande è stata anche la disponibilità e la simpatia di Armin Greder che, al termine dell’incontro, si è intrattenuto con i nostri ragazzi firmando dediche e autografi.

Gli albi illustrati di Armin Greder trattano temi di dolorosa attualità: l’intolleranza, l’indifferenza, il dramma delle migrazioni clandestine. I nostri allievi sono stati stimolati alla riflessione su importanti questioni del mondo attuale e hanno realizzato disegni e cartelloni ispirati alle storie lette che sono stati donati all’autore al termine dell’incontro.

Leggere apre le menti, stimola la fantasia, il pensiero creativo e critico, premessa necessaria, come diceva G. Rodari, per diventare davvero persone libere.

 

 

 

 

 

Visite: 149

 

Grande festa nell'Istituto Comprensivo per la consegna dei certificati Cambridge.🎓


Diversi alunni della scuola secondaria, dopo aver frequentato il corso con la docente madrelingua, hanno sostenuto gli esami per l'importante certificazione linguistica Cambridge.


Alla cerimonia hanno preso parte la Dirigente Scolastica, il direttore di Oxford School, dott. Sponsiello, i genitori e alcune docenti.
La DS ha anticipato che nuove iniziative "bollono in pentola" per gli alunni dell'Istituto.


L'inglese, lingua parlata in 70 paesi del mondo, offre l'opportunità di diventare cittadini del mondo e di inserirsi con più facilità nel mondo del lavoro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Torna su